Normativa inerente la tracciatura oli vegetali puri

 

Contenuti minimi necessari per la validità delle certificazioni della materia prima semi proveniente da altro Stato membro:

1) Anagrafica completa del soggetto Ce che cede le materie prime

2) Anagrafica completa del soggetto ricevente la materia prima (semi/olio) in Italia

3) Copia del contratto tra fornitore/i Ce e soggetto ricevente in Italia

4) Tabella delle aziende agricole fornitrici, che riporta l'identificativo univoco dell'azienda nello Stato Membro in cui i semi sono stati prodotti superficie totale coltivata in ha e produzione in ton. di semi per ogni azienda, convalidata dall'Agenzia di pagamento in agricoltura e/o Ministero agricoltura dello Stato membro in cui i semi sono stati prodotti ovvero dall'Autorità competente ai sensi del regolamento (Ce) 73/2009

5) Dichiarazione esplicita, da parte dell'Autorità competente dello Stato membro in cui i semi sono stati prodotti, che le tonnellate complessive sono state raccolte nello Stato membro

6) Elenco dei Cmr di trasporto dei semi dallo Stato membro in Italia

7) Dichiarazione su carta intestata della ditta di spremitura del coefficiente di estrazione

8) Elenco dei Cmr di trasporto degli oli dallo Stato Membro in Italia (sostituisce quello dei semi) Nel caso in cui i semi siano stati raccolti in uno Stato membro A e trasportati in un secondo Stato membro B per l'estrazione dell'olio, e successivamente l'olio sia stato trasportato in Italia, i documenti dovranno essere forniti come segue:

— l'Autorità competente dello Stato membro A fornisce alla ditta sita nello Stato membro A i documenti 4, 5

— la ditta sita nello Stato Membro A fornisce alla ditta dello Stato B i documenti di cui ai punti 4 e 5 e l'elenco (punto 6) dei Cmr di scorta dei semi da A a B

— l'Autorità competente dello Stato membro B fornisce alla ditta sita nello Stato membro B un attestato della sua attività di spremitore di semi oleosi e convalida il documento di cui al punto 3

— la ditta sita nello Stato membro B fornisce le informazioni di cui ai punti 1, 2, 7 e 8, oltre a raccogliere quanto fornito dagli organismi competenti degli Stati membri A e B. Nel caso in cui semi od olio siano raccolto 2009 e soggetti al regolamento Ce 1973/04 e 270/07 (prodotti energetici), gli Stati membri interessati devono accompagnarli anche con modelli T5 e/o modelli sostitutivi equivalenti, che permettano all'Agea di eseguire i controlli riscontrando l'esistenza della documentazione prevista dalle normative citate e l'avvenuta trasformazione.